Articoli

Cous cous con hummus e crakers

Ingredienti per il cous cous:
300 g di cous cous – io ho utilizzato quello di riso e mais
1 carota
1 zucchina
200 g di pomodori datterini
4 pomodori secchi ammollati
1 cucchiaino di spezie per cous cous (oppure curcuma, curry…)
4 cucchiai di olio di oliva extra vergine
2 cucchiai di salsa di soia
Ingredienti per l’hummus:
1 vasetto di ceci cotti
1 spicchio di aglio
1 limone – il succo
2 cucchiai di tahin
4 cucchiai di olio
1 cucchiaio di acidulato di umeboshi
Ingredienti per i crackers:
200 g di batata o di zucca cotte
300 ml di acqua
200 g di semi di lino tritati grossolanamente
100 g di semi di zucca
100 g di semi di girasole
100 g di semi di sesamo
1 cucchiaino di sale
1 cucchiai di olio extra verfgine di oliva

Preparazione dei crackers
Frullare la batata o la zucca con l’acqua fino a ridurla in purea. In una ciotola unire tutti gli ingredienti e mescolare. Lasciare risposare per mezz’ora. Stendere l’impasto su un foglio di carta da forno il più uniformemente possibile. Infornare per 20-25 minuti a 160-170° fino a quando i crackers risultano dorati. Togliere la placca dal forno, lasciare raffreddare i cracker e poi spezzarli. Si conservano in un contenitore ermetico per diversi giorni.
Chi ha l’essiccatore può utilizzarlo al posto di del forno.

Preparazione dell’hummus
Frullarli i ceci con l’olio, l’aglio, il succo di limone, il tahin e l’acidulato di umeboshi. Se l’impasto risulta duro allungarlo con un pochino di acqua di cottura dei ceci in modo da ottenere una crema liscia. E’ più buono preparato il giorno prima e conservato in frigorifero.

Preparazione del cous cous
Versare il cous cous in una terrina e lavorarlo con una forchetta con l’olio extra vergine d’oliva, le spezie e l’olio. Coprire con 300 g di acqua portata a bollore. Lasciarlo gonfiare per circa 15 minuti. Nel frattempo tagliare a cubetti la carota, la zucchina, i pomodori datterini ed i pomodori secchi. Sgranare con una forchetta il cous cous e condirlo con la verdura preparata.

Gnocchi viola

Anche se dalla temperatura non sembra… l’autunno è arrivato ed ha portato con sè quanto la natura ci offre in questo periodo. Tra le verdure troviamo la batata viola. Il suo colore viola è assolutamente naturale, proviene dalla valorizzazione di varietà antiche o loro incroci naturali, e per questo è ricchissima di antociani (superiore ai mirtilli e tra la più alta quantità fra tutti gli alimenti). Contiene inoltre polifenoli, flavonoidi, fibre alimentari solubili (pectina), carotenoidi, Vitamina A (più alta quantità di qualsiasi ortaggio a radice) Vit C, Vit B6, Vit K, Vit E (senza contenere grassi e colesterolo), niacina (Vit B3), riboflavina (Vit B2), tiamina (Vit B1), carboidrati, proteine, calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio, rame, zinco. Può essere consumata sia cruda che cotta, semplicemente al vapore, al forno insaporita con erbe e spezie come valido sostituto delle classiche patate.

Io ho preparato questi gnocchi. E se Voi vorrete preparare un piatto ancora più scenografico e colorato potete fare due impasti: uno con la batata viola ed uno con la batata arancione, avendo solo l’accortezza di cuocere prima i gnocchi arancioni e poi quelli viola. Mi resta solo che augurarVi BUON APPETITO!

Gnocchi viola

Ingredienti:
700 g di batate viola
200 g di farina di riso
7 g di sale
Olio extra vergine di oliva
Un rametto di salvia
4-6 castagne cotte
Qualche filo di erba cipollina tritata

Preparazione
Cuocere al vapore le batate viola con la buccia fino a quando sono morbide (il tempo dipende da quanto sono grandi). Pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate.
Impastare la purea di batate con la farina di riso. Formare una palla che deve rimanere morbida. Con l’impasto ottenuto formare dei rotolini di 1,5 cm di diametro e tagliarli a tocchetti. Nel frattempo portare a bollore una pentola con acqua salata abbastanza capiente. Cuocere gli gnocchi per qualche minuto finchè non tornano a galla. Scolarli e condirli con l’olio extra vergine di oliva insaporito con la salvia. Servirli con le castagne sbriciolate e l’erba cipollina tritata.

Pomodori ripieni di quinoa

Anche se il tempo quest’anno non è molto clemente…..il calendario ci dice che l’estate sta arrivando!!!

Ieri sera durante la lezione dedicata alla Quinoa che ho tenuto presso il NaturaSì di Gallarate (Va), abbiamo preparato questi pomodori ripieni, un piatto fresco, veloce da preparare e a zero spreco.

Pomodori ripieni di quinoa

Ingredienti:
200 g di quinoa italiana
400 g di piselli freschi (o in vasetto)
60 g di olive nere
100 g di pomodori ciliegini rossi e gialli
1 mazzetto di rapanelli
4 pomodori ramati
scorza di un limone tritata
olio di oliva extra vergine
sale

Preparazione
Versare la quinoa in una casseruola, aggiungere 400 g di acqua e 4 g di sale. Incoperchiare, portare a bollore e cuocere per 7-8 minuti a fuoco basso finchè tutta l’acqua non è assorbita. Una volta cotta, fare riposare la quinoa per 10 minuti nella pentola e poi stenderla su un vassoio in modo che si raffreddi.
Nel frattempo affettare finemente i rapanelli, tagliare a spicchi i pomodorini e a rondelle le olive.
Lavare le foglie dei rapanelli, metterle nel bicchiere del minipimer e frullarle con un pizzico di sale e 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva. Condire la quinoa con la salsa preparata, aggiungere le verdure tagliate e mescolare.
Tagliare la parte superiore dei pomodori, scavarli aiutandosi con uno scavino e riempirli con la quinoa. Servire.

Buon appetito!!! Maddalena

Quinoa con asparagi

Ingredienti:
240 g di quinoa
8 pomodorini secchi ammollati
1 mazzetto di asparagi
2 cipollotti freschi
Scorza di un limone
Olio extra vergine di oliva

Preparazione
Cuocere la quinoa per assorbimento con il doppio di volume di acqua. Nel frattempo cuocere al vapore gli asparagi finchè risultano teneri e poi tagliarli a rondelle. Tritare finemente i cipollotti e stufarli per una decina di minuti con due/tre cucchiai di acqua. Aggiungere gli asparagi, i pomodorini secchi tagliati a striscioline e lasciare insaporire per qualche minuto. Condire la quinoa con le verdure preparate, la scorza di limone e l’olio extra vergine di oliva. Se necessario regolare di sale. Servire.

Tabboulleh di quinoa

Ingredienti:
180 g di quinoa
½ T di prezzemolo tritato fresco
½ T di menta fresca tritata
1 T di verdure miste (zucchine, carote, finocchi, pomodorini, sedano, asparagi….)
1 T di ceci cotti (o altro legume a piacere)
½ T di olive taggiasche
½ T di uvetta ammollata
1 limone – succo e scorza
Sale e pepe
Olio extra vergine di oliva

Preparazione
Sciacquare bene la quinoa e metterla in una pentola con 360 g di acqua, il sale e coprire. Portare a bollore e cuocere fino a quando ha assorbito tutta l’acqua, 15 minuti circa. Togliere dal fuoco e lasciare riposare, coperto, per 5 minuti.
Spruzzare la quinoa ancora calda con il succo, la scorza del limone e l’olio. Unire le verdure, i ceci e mescolare. Servire tiepida o fredda.

Gnocchi di zucca

Ingredienti:
900 g di zucca cotta
100 g di farina di grano saraceno
100 g di farina di riso
50 g di farina di ceci
20 g di farina di semi di lino
sale
pepe
Ingredienti per il condimento:
1 porro
300 g di funghi porcini (freschi o surgelati o ammollati)
1 rametto di salvia
prezzemolo tritato
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Tagliare a grossi spicchi la zucca, privala di semi e filamenti interni e falla cuocere con la buccia in forno a 180 °C fino a quando è morbida.
Tagliare il porro a rondelle e stufarlo con qualche cucchiaio di acqua. Unire i funghi e portarli a cottura. Regolare di sale e pepe.
Togliere la buccia alla zucca e passala allo schiacciapatate. Mettere in una ciotola la zucca, le farine, il sale ed il pepe. Lavorare fino ad ottenere una massa morbida.
Portare a bollore una pentola di acqua salata e cuocere gli gnocchi tuffandoli a piccole cucchiaiate.
Man mano che vengono a galla, scolarli con la schiumarola e metterli nella pentola con il condimento. Farli saltare un minuto, togliere la pentola dal fuoco e condirli con l’olio.
Servirli con una spolverata di prezzemolo e di gomasio.

Biscotti cocco e cioccolato

Ingredienti:
160 g di cocco rapè
135 g di zucchero di cocco
100 g di farina di riso
40 g di amido di riso
50 g di olio di girasole
1 pizzico di sale
½ c di vaniglia in polvere
75 ml di latte di cocco
2 C di semi di lino macinati
Cioccolato fondente al 70% per decorare
(con questa dose vengono circa una trentina di biscotti )

Procedimento
Preriscaldare il forno a 180°.
Miscelare in una ciotola capiente tutti gli ingredienti secchi: cocco, zucchero, farina, vaniglia, sale, semi di lino tritati e poi unire il latte di cocco e l’olio. Mescolare finchè tutti gli ingredienti sono ben amalgamati; l’impasto deve essere leggermente appiccicoso.
Con le mani umide prendere un po’ di impasto, circa un cucchiaio. Modellarlo schiacciandolo tra le mani, ottenendo una forma ovale. Ripetere l’operazione fino ad esaurimento dell’impasto. Sistemare i biscotti su una teglia rivestita di carta da forno. Infornare e cuocere per 10-12 minuti, non di più; il fondo deve essere dorato. Sembrano morbidi: si induriscono mentre si raffreddano.
Una volta freddi intingere una parte nel cioccolato fuso oppure fare colare sopra il cioccolato formando delle righe e lasciare raffreddare.
Si conservano in un contenitore ermetico per un paio di settimane.

Vellutata di zucca

Ingredienti:
800 g di zucca
100 g di funghi champignon
1 cipolla
1 cucchiaio di dado vegetale
1 pizzico di noce moscata
1 cucchiaino di cannella
1 pezzettino di radice di zenzero fresco
sale
olio extra vergine di oliva
prezzemolo
2 cucchiai di nocciole tritate

Preparazione
Sbucciare la cipolla, tritarla e metterla in una pentola capiente. Aggiungere la zucca tagliata a cubotti lasciando la buccia. Coprire a filo con l’acqua, aggiungere il dado vegetale, la cannella e la noce moscata. Mettere sul fuoco, portare a bollore e cuocere per una quindicina di minuti.
Nel frattempo tagliare a fettine gli champignon. Togliere la zucca dal fuoco e frullarla con il minipimer. Se necessario regolare di sale ed unire il succo dello zenzero. Servire la vellutata con i funghi champignon, una spolverata di prezzemolo, di nocciole tritate ed un giro di olio extra vergine di oliva.

Cioccolatini con ripieno raw

Ingredienti per il ripieno:
1 tazza di farina di nocciole
10 datteri Mejoul
2 cucchiai di olio di cocco
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
2 o 3 scorzette di arancia o zenzero candito
Ingredienti per la copertuta:
200 g di cioccolato fondente al 70%

Preparazione
Frullare i datteri snocciolati fino ad ottenere una pasta. Unire la farina di nocciole, l’olio di cocco, il pizzico di sale e le scorze d’arancio e/o zenzero tagliate a pezzettini.
Su un foglio di carta da forno,stendere il composto ottenuto formando una mattonella regolare spessa 1,5 cm e porla in freezer per una trentina di minuti. Tagliarla a strisce sia per la lunghezza che per la larghezza in modo da formare dei rettangoli di 3×1 cm circa. Fondere il cioccolato a bagnomaria. Immergere nel cioccolato fuso il ripieno ed adagiare i cioccolatini su una gliglia o su un foglio di carta da forno. Aspettare che il cioccolato si solidifica e…..gustare…..

Mini cake alle fragole

,

Ingredienti per la base:
250 g di frutta secca a piacere tritata
7 datteri Mejoul
25 g di cacao in polvere
50 g di cioccolato fondente al 70%
1 pizzico di sale
Ingredienti per la crema:
200 g di anacardi ammollati
200 g di latte di cocco
200 g di olio di cocco
180 g di sciroppo d’agave
200 g di fragole
succo di 1/2 limone
cioccolato fondente al 70% per decorare

Preparazione
Frullare i datteri snocciolati fino ad ottenere una pasta. Unire la frutta secca tritata, il cacao, il pizzico di sale e mescolare; aggiungere il cioccolato fuso ed amalgamare. Stendere il composto ottenuto in una teglia di 30x25cm rivestita di carta da forno. Riporre in frigorifero.
Preparare la crema frullando tutti gli ingredienti aggiungendo per ultimo l’olio di cocco. Versare il composto ottenuto sulla base e mettere in frigorifero a solidificare.
(Se si vuole ottenere un dolce a strati frullare tutti gli ingredienti senza la fragole, versare metà composto per fare il primo strato ed al restante unire le fragole e frullare di nuovo. Versare il composto alla fragola sopra a quello bianco).
Tagliare la torta e decorare a piacere con del cioccolato fuso e delle fragole fresche.

Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri