Articoli

Cavolfiore arrosto al forno

,

In inverno le crucifere la fanno da padrone….o meglio….sarebbe bene introdurre con la nostra alimentazione quotidiana tantissime crucifere. Quali sono? Cavolfiori, broccoli, cavoli cappucci, cavolini di Bruxelles, verze, rape, cime di rapa ma anche la senape, la rucola ed i ravanelli. Abbiamo solo l’imbarazzo della scelta! Le crucifere offrono anche proprietà antinfiammatorie, antivirali e antibatteriche, quindi ci aiutano a prevenire e combattere i malanni stagionali (raffreddore, influenza, ecc…..)

Vi propongo un modo diverso, sfizioso, semplice e che vi farà fare un figurone anche se avete ospiti per preparare il cavolfiore.

Cavolfiore arrosto

Ingredienti:
1 cavolfiore intero (io ho utilizzato quello giallo, anche quello bianco va benissimo)
1 cucchiaio di senape di digione
1 cucchiaio di spezie per cous cous (si può sostituire con altre spezie a piacere: curry, paprica….)
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
Pepe q.b.
Qualche cucchiaio di acqua

Preparazione
Togliere le foglie esterne del cavolfiore, lasciandolo intero. Lavarlo sotto l’acqua corrente e cuocerlo al vapore per 12-15 minuti. Nel frattempo preparare la salsa per condirlo. In una ciotolina mescolare la senape, le spezie, il sale, una macinata di pepe, l’olio e mescolare; aggiungere qualche cucchiaio di acqua fino ad ottenere una crema abbastanza liquida. La salsa risulterà molto saporita ma così deve essere.
Coprire una pirofila con della carta da forno ed adagiarvi il cavolfiore. Con l’aiuto di un pennello, spennellare il cavolfiore con la salsa preparata. Infornare, in forno già caldo, a 180° per una trentina di minuti. Servire a fette.

Per renderlo ancora più sfizioso potete servirlo con la salsa probiotica.

 

Polpette di cavolfiore

E’ ancora tempo di cavolfiore. Sfruttiamone i benefici introducendo quotidianamente nella nostra alimentazione le crucifere.

Esistono diverse varietà di cavolfiore, oltre alla tipica bianca: la verde, la viola, la gialla e la romanesca, molto comuni. Il cavolfiore viola contiene antociani, che sono considerati essenziali per la vista e una pelle sana.  Il cavolfiore ha un basso contenuto calorico, è povero di grassi e ha un alto livello di vitamine antiossidanti e di fitochimici, oltre che di fibre, vitamine del gruppo B e minerali. Il suo contenuto di vitamina C rappresenta l’80% della dose giornaliera raccomandata. E’ inoltre un’ottima fonte di minerali come il manganese, rame, ferro, calcio e potassio.

Per di più, il cavolfiore contiene alti livelli di colina, una molecola che aiuta il sonno, l’apprendimento e la memoria; molti studi consigliano di aumentare il consumo di alimenti come il cavolfiore in quanto aiutano a diminuire il rischio di obesità, diabete e malattie cardiache.

E…..se abbiamo abbiamo difficoltà a farli mangiare ai nostri bambini…..ecco una ricetta che sicuramente ci aiuta :-))) Ovviamente adatta anche per gli adulti.

Polpette di cavolfiore

Ingredienti:
600 g di cavolfiore
3 “uova” di semi di lino (mescolare 3 cucchiai di semi di lino macinati con 9 cucchiai d’acqua e lasciare riposare 5 minuti)
60 g di farina di mandorle (o farina di cocco per chi non può usare la frutta secca)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di origano
50 g di olive nere tritate
4-5 pomodori secchi ammollati e tritati
Farina di mais q.b.

Preparazione
Pulire e lavare il cavolfiore. Dividerlo a cimette e frullarlo. Cuocerlo in una pentola con il sale per una decina di minuti in modo che l’acqua contenuta evapori. Togliere dal fuoco, lasciare intiepidire, unire i restanti ingredienti e mescolare. Formare le polpette e passarle nella farina di mais. Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 7/8 minuti, girarli e cuocerle per altri 7/8 minuti. Servire con verdura cruda e/o cotta e, se si vuole, della maionese vegetale.