Polpette di cavolfiore

E’ ancora tempo di cavolfiore. Sfruttiamone i benefici introducendo quotidianamente nella nostra alimentazione le crucifere.

Esistono diverse varietà di cavolfiore, oltre alla tipica bianca: la verde, la viola, la gialla e la romanesca, molto comuni. Il cavolfiore viola contiene antociani, che sono considerati essenziali per la vista e una pelle sana.  Il cavolfiore ha un basso contenuto calorico, è povero di grassi e ha un alto livello di vitamine antiossidanti e di fitochimici, oltre che di fibre, vitamine del gruppo B e minerali. Il suo contenuto di vitamina C rappresenta l’80% della dose giornaliera raccomandata. E’ inoltre un’ottima fonte di minerali come il manganese, rame, ferro, calcio e potassio.

Per di più, il cavolfiore contiene alti livelli di colina, una molecola che aiuta il sonno, l’apprendimento e la memoria; molti studi consigliano di aumentare il consumo di alimenti come il cavolfiore in quanto aiutano a diminuire il rischio di obesità, diabete e malattie cardiache.

E…..se abbiamo abbiamo difficoltà a farli mangiare ai nostri bambini…..ecco una ricetta che sicuramente ci aiuta :-))) Ovviamente adatta anche per gli adulti.

Polpette di cavolfiore

Ingredienti:
600 g di cavolfiore
3 “uova” di semi di lino (mescolare 3 cucchiai di semi di lino macinati con 9 cucchiai d’acqua e lasciare riposare 5 minuti)
60 g di farina di mandorle (o farina di cocco per chi non può usare la frutta secca)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di origano
50 g di olive nere tritate
4-5 pomodori secchi ammollati e tritati
Farina di mais q.b.

Preparazione
Pulire e lavare il cavolfiore. Dividerlo a cimette e frullarlo. Cuocerlo in una pentola con il sale per una decina di minuti in modo che l’acqua contenuta evapori. Togliere dal fuoco, lasciare intiepidire, unire i restanti ingredienti e mescolare. Formare le polpette e passarle nella farina di mais. Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 7/8 minuti, girarli e cuocerle per altri 7/8 minuti. Servire con verdura cruda e/o cotta e, se si vuole, della maionese vegetale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento