Dr.ssa Elena Consolaro

, ,

Sono nata a Busto il 27 ottobre 1977. Ho conseguito la laurea in medicina con lode nel 2003 presso l‘Università dell’Insubria. Nel corso dell’attività clinica e dall’incontro con le necessità dei malati ho scoperto l’importanza di lavorare sugli stili di vita. Questo è infatti il primo e principale strumento per la prevenzione e la cura delle più diffuse malattie dei giorni nostri.

Mi sono davvero appassionata all’idea di seguire i pazienti in questo percorso di cambiamento partendo innanzitutto dallo stile alimentare. Ho cercato di formarmi in questo senso frequentando dapprima un corso di perfezionamento in “Nutrizione e Benessere” presso l’Università degli Studi di Milano nel 2004 e in seguito nel 2010 ho conseguito il Master di II livello in Nutrizione Clinica e Dietetica presso l’Università degli Studi di Siena.

Nel contesto del master ho avuto la possibilità di frequentare anche il gruppo del prof. Berrino presso l’Istituto dei Tumori di Milano prendendo parte al gruppo di studio del progetto DIANA 5, per la prevenzione delle recidive dei tumori alla mammella attraverso la modifica degli stili di vita. Entusiasta del progetto, in cui ho visto concretizzarsi la mia idea di cura del paziente, continuo a collaborare con il gruppo dello studio che attualmente è stato avviato anche nel nostro territorio presso la sezione varesina della LILT.

Dal momento che gli studi dimostrano come la base di una sana alimentazione sia una dieta su base prevalentemente vegetale, nel 2012 ho conseguito il Master di I livello in Alimentazione e Dietetica Vegetariana presso l’Università Politecnica delle Marche, credendo con convinzione che occorra saper seguire e proporre delle alternative valide e scientificamente fondate anche a chi decida di non voler consumare carne, pesce o altri alimenti di origine animale, per godere di tutti i vantaggi (e sono molti!) di un tale stile alimentare senza correre rischi di carenze di nessun tipo. Sono inoltre medico Kousmine, membro dell’”Associazione Medica Italiana Kousmine (A.M.I.K)” e dell’associazione “Cibo è salute”, che promuovono un metodo di cura basato sull’alimentazione.

Ritengo molto importante seguire il paziente nel suo contesto di vita quotidiana, e perciò ho scelto la strada della medicina di famiglia. Per questo ho conseguito il titolo di Formazione Specifica in Medicina Generale, il percorso post-laurea che prepara alla professione di medico di famiglia. Dall’ottobre 2013 ho avuto l’ambito di Medicina Generale presso l’ASL di Varese, nel distretto di Gallarate.

Svolgo quotidiana attività clinica con pazienti lavorando nell’ambito della medicina del territorio e come consulente nutrizionale.

Credo che il cambiamento passi da scelte concrete e realizzabili da tutti nel contesto della quotidianità, per ricercare un sano modo di vivere che non solo previene e cura la maggior parte delle malattie, ma sostiene anche un’idea di consumo critico. Perciò faccio parte di un gruppo di acquisto solidale da anni e dedico anche energie alla promozione della diffusione di questo modo di fare la spesa, in cui è essenziale anche una ricerca di senso dei consumi in modo più vasto: del loro impatto sociale, ambientale, sul mondo economico e sulle realtà lavorative, oltre che alla componente di salute.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento