Babaganoush

E’ una salsa a base di melanzane e crema di sesamo (tahina) più famosa del medioriente. Questa ricetta facilissima si prepara in poco tempo e con pochi ingredienti ed è perfetta per l’estate. Potete poi arricchire di sapore la salsa con l’aggiunta di spezie o erbe aromatiche; io ho scelto le foglie di menta che danno un tocco di freschezza alla preparazione. Sta molto bene anche la paprika affumicata.
Come servirla? Per un antipasto è ottima con semplici crostini di pane abbrustolito o con un misto di verdure crude insieme al più tradizionale pinzimonio.

Ingredienti:
1 kg di melanzane
1 spicchio di aglio
70 g di tahina
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
½ limone – il succo
Sale q.b.
Foglie di menta tritate per decorare

Preparazione
Lavare le melanzane e bucherellarle con una forchetta. Adagiarle su una placca rivestita di carta da forno ed infornare a 180° fino a quando risultano morbide (il tempo dipende da quanto sono grosse). Sfornarle e lasciarle raffreddare. Sbucciare le melanzane e frullarle con lo spicchio di aglio, la tahina, l’olio ed il succo di limone. Regolare di sale. Mettere in frigorifero per qualche ora. Servire.

Sfoglia di melanzane

Ingredienti per 4 persone:
4 melanzane
1 spicchio d’aglio
Erbe aromatiche fresche (salvia, rosmarino, timo, origano)
4 pomodori a grappolo
1 cucchiaio di capperi
2 cucchiai di olive nere
Sale q.b.
Olio extra vergine di oliva

Preparazione
Lavare le melanzane, tagliarle a fette di 1cm di spessore ed adagiarle su una placca rivestita di carta da forno senza sovrapporle. Tritare le erbe aromatiche e le spicchio d’aglio. Cospargere le fette di melanzane con il trito odoroso. Infornare a 180° e cuocere per una ventina di minuti o finchè risultano morbide.
Nel frattempo tagliare a cubetti i pomodori (dopo avere tolto i semi) e tritare i capperi e le olive.
In una ciotola mescolare i pomodori, i capperi, le olive, il sale e qualche cucchiaio di olio. Condire a strati le fette di melanzane con il sughetto preparato e servire.
Si possono gustare sia tiepide che fredde.

Insalata di finocchi, rucola ed albicocche

Ingredienti:
400 g di rucola
1 finocchio, tagliato molto sottile con la mandolina
2 cucchiai di foglie di finocchio tritati
6 albicocche, snocciolate e tagliate a spicchi
1 scalogno, affettato molto sottile
2 cucchiai di pistacchi non salati sgusciati
Acidulato di umeboshi
Olio extra vergine di oliva

Preparazione
Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola; condire con acidulato di umeboschi e olio e servire.

Minestra di asparagi e piselli

Le temperature stanno aumentando ma per la cena si ha ancora il desiderio di assaporare qualcosa di caldo. Vi propongo questa minestra di asparagi e piselli per utilizzare diverse verdure che il mese di maggio ci offre. Può essere servita calda o tiepita.

Ingredienti:
2 gambi di sedano
2 cipollotti
2 carote
250 g di asparagi
250 g di piselli freschi
100 g di miglio
600 g di brodo vegetale
sale
125 g di yogurt di cocco
4 cucchiai di olio aromatizzato al basilico (frullare qualche foglia di basilico con l’olio)

Preparazione
Pulire e lavare le verdure. Tagliare finemente il cipollotto, la carota ed il sedano a cubetti, gli asparagi a rondelle tenendo da parte le punte. Versare tutte le verdure in una pentola, unire il miglio ed il brodo vegetale. Mettere sul fuoco, portare a bollore e cuocere per 25-30 minuti.
Servire con qualche cucchiaio di yogurt di cocco e condire con l’olio aromatizzato al basilico.

Risotto con carciofi e granella di nocciole

Ingredienti:
280 g di riso carnaroli semintegrale
2 cipollotti
4 carciofi
2 cucchiai di burro di mandorle
2 cucchiai di granella di nocciole
1 limone – la scorza tritata
Brodo vegetale

Preparazione
Tritare finemente i cipollotti e farli stufare con 2 cucchiai di acqua. Quando risultano belli morbidi, unire il riso e farlo tostare leggermente. Proseguire la cottura aggiungendo man mano il brodo vegetale fino a cottura. Due minuti prima di togliere dal fuoco mantecare con il burro di mandorle.
Nel frattempo pulire i carciofi, tagliarli a spicchi e cuocerli in una pentola con un pizzico di sale e due cucchiai di acqua.
Servire il risotto adagiando sopra i carciofi e spolverare con la scorza del limone e la granella di nocciole.

Stanno arrivando i primi asparagi. La stesa ricetta può essere proposta sostituendo i carciofi con gli asparagi tagliati a rondelle.

Cavolfiore arrosto al forno

,

In inverno le crucifere la fanno da padrone….o meglio….sarebbe bene introdurre con la nostra alimentazione quotidiana tantissime crucifere. Quali sono? Cavolfiori, broccoli, cavoli cappucci, cavolini di Bruxelles, verze, rape, cime di rapa ma anche la senape, la rucola ed i ravanelli. Abbiamo solo l’imbarazzo della scelta! Le crucifere offrono anche proprietà antinfiammatorie, antivirali e antibatteriche, quindi ci aiutano a prevenire e combattere i malanni stagionali (raffreddore, influenza, ecc…..)

Vi propongo un modo diverso, sfizioso, semplice e che vi farà fare un figurone anche se avete ospiti per preparare il cavolfiore.

Cavolfiore arrosto

Ingredienti:
1 cavolfiore intero (io ho utilizzato quello giallo, anche quello bianco va benissimo)
1 cucchiaio di senape di digione
1 cucchiaio di spezie per cous cous (si può sostituire con altre spezie a piacere: curry, paprica….)
1 cucchiaino di sale
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
Pepe q.b.
Qualche cucchiaio di acqua

Preparazione
Togliere le foglie esterne del cavolfiore, lasciandolo intero. Lavarlo sotto l’acqua corrente e cuocerlo al vapore per 12-15 minuti. Nel frattempo preparare la salsa per condirlo. In una ciotolina mescolare la senape, le spezie, il sale, una macinata di pepe, l’olio e mescolare; aggiungere qualche cucchiaio di acqua fino ad ottenere una crema abbastanza liquida. La salsa risulterà molto saporita ma così deve essere.
Coprire una pirofila con della carta da forno ed adagiarvi il cavolfiore. Con l’aiuto di un pennello, spennellare il cavolfiore con la salsa preparata. Infornare, in forno già caldo, a 180° per una trentina di minuti. Servire a fette.

Per renderlo ancora più sfizioso potete servirlo con la salsa probiotica.

 

Finocchi saporiti

Passate le feste abbiamo bisogno di cibi che ci aiutano a depurarci ed a smaltire i liquidi accumulati con i pasti abbondanti. I finocchi fanno al caso nostro: ricco di vitamine A, B e C e di minerali, ha anche proprietà depurative, ha pochissime calorie ed è povero di grassi, ma ricco di fibre.
Il finocchio è composto per la sua quasi totalità da acqua (90% circa), per cui può considerarsi un eccellente diuretico e digestivo.

Finocchi saporiti

Ingredienti:
4 finocchi
2 cucchiai di capperi dissalati
1 limone – il succo e la scorza
2 cucchiai di prezzemolo tritato
4 cucchiai di olio extra vergine di oliva

Preparazione
Lavare i finocchi e mondarli. Tagliarli a metà e poi a spicchi. Cuocerli al vapore per 8 – 10 minuti.
Nel frattempo tritare finemente i capperi e la scorza del limone, metterli in una ciotolina insieme al prezzemolo, all’olio, al succo del limone e mescolare. Distribuire su un piatto i finocchi cotti senza sovrapporli troppo. Condire con la salsina preparata. Servire.

Zucca e funghi con salsa probiotica

Oggi 31 Ottobre non poteva mancare la mia versione di ricetta con la zucca! Semplice, sfiziosa ma che fa anche bene :-)))

Io ho utilizzato una zucca violina senza togliere la buccia; si evita di fare tanta fatica e contemporaneamente non sprechiamo quanto di buono la natura ci ha dato, mantenendo così la fibra. La buccia cuoce nello stesso tempo della polpa ed a fine cottura hanno la stessa consistenza.

Esistono tantissime qualità di zucca ed abbiamo un’infinità di modi per prepararla….

Zucca e funghi con salsa probiotica

Ingredienti:
400 g di zucca
200 g di funghi champignon
sale marino integrale
2-3 cucchiai di prezzemolo tritato
Per la salsa:
50 g di macadamia o anacardi
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 cucchiaio di miso
1 cucchiaio di senape
1 cucchiaio di aceto di mele

Preparazione
Lavare la zucca e tagliarla a cubotti. Pulire le cappelle dei funghi con la carta assorbente inumidita e tagliarle in quattro spicchi. Mettere le verdure sulla placca rivestita di carta da forno e spolverarle con un pizzico di sale. Infornare e cuocere a 180° per 20-25 minuti.
Preparare la salsa. Mettere tutti gli ingredienti nel bicchiere del minipimer e frullare. Aggiungere qualche cucchiaio di acqua fino ad ottenere una salsa morbida.
Servire la zucca ed i funghi guarnendo con la salsa ed una spolverata di prezzemolo.

La presenza del miso nella salsa la rende ricca di probiotici, batteri buoni vivi che fanno bene al nostro intestino. Io ho utilizzato il miso di ceci prodotto in Italia. La sapidità del miso e la leggera piccantezza della senape contrastano ed equilibrano il gusto dolce della zucca. Provare per credere! :-)))

Buon appetito – Maddalena

Gnocchi viola

Anche se dalla temperatura non sembra… l’autunno è arrivato ed ha portato con sè quanto la natura ci offre in questo periodo. Tra le verdure troviamo la batata viola. Il suo colore viola è assolutamente naturale, proviene dalla valorizzazione di varietà antiche o loro incroci naturali, e per questo è ricchissima di antociani (superiore ai mirtilli e tra la più alta quantità fra tutti gli alimenti). Contiene inoltre polifenoli, flavonoidi, fibre alimentari solubili (pectina), carotenoidi, Vitamina A (più alta quantità di qualsiasi ortaggio a radice) Vit C, Vit B6, Vit K, Vit E (senza contenere grassi e colesterolo), niacina (Vit B3), riboflavina (Vit B2), tiamina (Vit B1), carboidrati, proteine, calcio, ferro, fosforo, magnesio, potassio, rame, zinco. Può essere consumata sia cruda che cotta, semplicemente al vapore, al forno insaporita con erbe e spezie come valido sostituto delle classiche patate.

Io ho preparato questi gnocchi. E se Voi vorrete preparare un piatto ancora più scenografico e colorato potete fare due impasti: uno con la batata viola ed uno con la batata arancione, avendo solo l’accortezza di cuocere prima i gnocchi arancioni e poi quelli viola. Mi resta solo che augurarVi BUON APPETITO!

Gnocchi viola

Ingredienti:
700 g di batate viola
200 g di farina di riso
7 g di sale
Olio extra vergine di oliva
Un rametto di salvia
4-6 castagne cotte
Qualche filo di erba cipollina tritata

Preparazione
Cuocere al vapore le batate viola con la buccia fino a quando sono morbide (il tempo dipende da quanto sono grandi). Pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate.
Impastare la purea di batate con la farina di riso. Formare una palla che deve rimanere morbida. Con l’impasto ottenuto formare dei rotolini di 1,5 cm di diametro e tagliarli a tocchetti. Nel frattempo portare a bollore una pentola con acqua salata abbastanza capiente. Cuocere gli gnocchi per qualche minuto finchè non tornano a galla. Scolarli e condirli con l’olio extra vergine di oliva insaporito con la salvia. Servirli con le castagne sbriciolate e l’erba cipollina tritata.

Risotto con shiitake e mele

Ormai è autunno….oggi è proprio una giornata piovosa ed uggiosa!
Iniziamo a sentire il bisogno di cibi che ci riscaldano.
Uno dei piatti che abbino all’autunno è il risotto…con i funghi. Vi propongo questa versione……

Risotto con mele e funghi shiitake

Ingredienti:
300 g di riso carnaroli semintegrale
300 g di shiitake freschi
1 scalogno
1 mela gala
0,6-0,7 l di brodo vegetale
2 cucchiai di burro di mandorle
Sale e pepe
Prezzemolo tritato

Preparazione
Tritare finemente lo scalogno e stufarlo con qualche cucchiaio di acqua. Tagliare a cubetti la mela (senza sbucciarla), unirla allo scalogno e rosolarla per qualche minuto. Aggiungere il riso e tostarlo. Aggiungere metà del brodo vegetale e lasciare cuocere il riso, aggiungendo altro brodo secondo la necessità.

Nel frattempo tagliare i funghi e farli saltare in una pentola antiaderente per qualche minuto. Salare e spolverare con il prezzemolo.
Quando il riso è quasi cotto mantecarlo con il burro di mandorle.
Distribuire il riso nei piatti ed adagiarvi sopra i funghi.